Molfetta

Piccola ma affascinante, Molfetta è una cittadina della Puglia che conquista i suoi visitatori grazie al suo patrimonio architettonico e alle splendide spiagge.
Cerca Hotel, B&B e Case vacanze

Piccola ma caratteristica località della provincia di Bari, Molfetta è una città dalle origini davvero antiche che merita di essere scoperta per il suo affascinante patrimonio storico. Sembra, infatti, che la città sia stata fondata dai greci nel IV secolo a.C. per poi diventare un importante porto commerciale durante il dominio romano. In seguito al dominio di Goti, Longobardi e Bizantini la città è passata in mano ai Normanni che hanno reso Molfetta uno porto importante per i crociati. Molfetta, come Bari, Brindisi e Otranto è stato uno dei punti di partenza per i cavalieri e per i pellegrini che si dirigevano in Terra Santa.

Successivamente ad anni molto floridi, grazie agli scambi commerciali, la città ha affrontato diverse difficoltà sia durante il dominio aragonese che durante quello borbonico. Dopo aver visto al potere spagnoli, francesi e austriaci, Molfetta è entrata a far parte del Regno d’Italia. Purtroppo, durante i due conflitti mondiali, Molfetta è stata duramente colpita da bombardamenti che hanno causato ingenti danni e vittime. In ricordo di queste perdite è possibile ammirare un monumento presso la Villa Comunale cittadina.

La città è emersa come destinazione turistica solo negli ultimi anni grazie ad un lavoro di valorizzazione dei suoi numerosi siti di interesse storico e architettonico.

Cosa vedere a Molfetta

 

Il centro storico della città è composto da due aree principali: una zona più vecchia di origine medioevale, che si sviluppa su un territorio noto come “l’Isola di Sant’Andrea”, e una zona più moderna che è frutto di un’espansione avvenuta nei secoli successivi. È proprio nell’area che ospita l’insediamento più antico di Molfetta che si trovano i monumenti di maggiore interesse come numerose chiese e palazzi storici.

Duomo di San Corrado

Il Duomo di San Corrado si trova proprio di fronte al porto di Molfetta ed è stato per anni il luogo di culto principale della città. Risalente al XIII secolo, il Duomo rappresenta un bellissimo esempio dell’architettura romanico-pugliese.

La facciata principale si presenta molto essenziale mentre quella secondaria ospita tre finestre tardo rinascimentali con le statue di San Corrado e San Nicola. Anche l’interno è molto semplice e presenta una navata centrale coperta a tre cupole. Qui sono custoditi una fonte battesimale del XVI secolo, un paliotto con un bassorilievo del XIV secolo e un’acquasantiera del XII secolo.

Cattedrale di Maria SS. Assunta

La Cattedrale di Maria SS. Assunta era stata costruita nel Seicento dai Gesuiti insieme all’attiguo collegio, ma l’edificio religioso ha poi subito nel corso degli anni diversi lavori di ristrutturazione che gli hanno conferito l’impianto attuale. La facciata della chiesa è a salienti con un portale centrale sovrastato da una finestra rettangolare e da una statua marmorea raffigurante Sant’Ignazio di Loyola, fondatore della Compagnia di Gesù.

L’interno della chiesa è a croce latina con una volta a botte lunettata e affrescata nel XIX secolo. La Cattedrale custodisce anche opere importanti come un altorilievo raffigurante l’Assunzione di Maria, una tela di Corrado Giaquinto e il monumento sepolcrale del naturalista molfettese Giuseppe Maria Giovene.

Palazzo del Seminario

Nel 1915, a causa della guerra, la sede del Seminario Regionale è stata spostata da Lecce a Molfetta. L’edificio prescelto, però, non era sufficientemente grande così si rese necesarria la progettazione di una nuova sede. I lavori iniziati nel 1925 furono seguiti dall’architetto Giuseppe Momo e il nuovo Seminario Regionale è stato inaugurato nel 1926 ed è stato intitolato a Pio XI.

Il Palazzo del Seminario Regionale attualmente presenta una facciata sobria e semplice mentre gli interni sono molto spaziosi. Uno scalone centrale porta ad un chiostro caratterizzato da colonne di stile romanico e al centro di questo spazio si trova una graziosa fontana in ferro.

Pulo

Gli amanti delle escursioni all’aria aperta non possono perdersi una visita al famoso Pulo di Molfetta, ovvero uno sprofondamento di origine carsica che si trova a circa 2 km dal centro di Molfetta. Questo luogo si è formato proprio a causa dello smottamento di una o più grotte che ha generato una sorta di cratere che al suo interno ospita ben 14 cavità, di cui la più importante è la Grotta del Pilastro.

Visitare questa particolare dolina significa non solo ammirare un paradiso incontaminato dove il tempo sembra essersi fermato ma anche osservare diverse tipologie di flora locale e di alberi come i fichi d’India, la melissa, il biancospino e il carrubo.

Spiagge Molfetta

Molfetta è una città che combina un interessante patrimonio storico con splendide spiagge dove potersi ritagliare momenti di relax. Il litorale cittadino è basso e in prevalenza roccioso, mentre il mare è limpido e di colore azzurro. Rispetto al porto cittadino si possono individuare due litorali: quello di ponente e quello di levante.

A ponente si trova la bellissima spiaggia di Cala San Giacomo che era il luogo in cui tra il XII e il XVIII secolo si trovava l’antico porto. Attualmente qui è possibile usufruire di una spiaggia libera caratterizzata da ciottoli misti a sabbia. Un altro arenile libero molto affascinante è la Spiaggia Prima Cala dove una litorale di sassi, ghiaia e sabbia è bagnato da un mare blu cangiante.

Coloro che amano le spiagge attrezzate, invece, possono dirigersi verso Lido Algamarina, Villaggio Lido Notturno o Lido Belvedere, tutti stabilimenti che offrono oltre il noleggio di ombrelloni e lettini anche tutti i servizi necessari.

Dove dormire a Molfetta

Molfetta non è una città molto grande se comparata con altre località pugliesi ma è una destinazione che offre comunque ottime strutture in cui trascorrere un soggiorno in città. In particolare la zona del centro storico e quella vicino al porto sono le migliori dove poter dormire dato che qui si trovano numerosi hotel, B&B e appartamenti. Data la sua posizione centrale, Molfetta è spesso scelta come base per visitare numerose località vicine dato che qui i prezzi possono risultare più bassi rispetto a città  più famose.

Offriamo le migliori tariffe Se trovi a meno rimborsiamo la differenza.
Cancellazione gratuita La maggior parte delle strutture permette di cancellare senza penali.
Assistenza telefonica h24 in italiano Per qualsiasi problema con la struttura ci pensa Booking.com.

Hotel consigliati a Molfetta

B&B
BorgoAntico34
Molfetta - Via D. Picca, 34Misure sanitarie extra
9,2Eccellente 367 recensioni
Vedi Tariffe
Affittacamere
B&B Al Duomo Molfetta
Molfetta - Via Chiesa Vecchia 15
8,3Ottimo 257 recensioni
Vedi Tariffe
Hotel
Soglow Business Class Hotel
Molfetta - Via Terlizzi 1Misure sanitarie extra
8,6Favoloso 233 recensioni
Vedi Tariffe
Vedi tutti gli alloggi

Come raggiungere Molfetta

Il modo più semplice per raggiungere Molfetta è sicuramente usando l’auto. Da Bari la città si raggiunge percorrendo la SS16 fino all’uscita di Molfetta Nord. Da Foggia è necessario percorrere prima la A14 e poi la SS16 in direzione Molfetta. La città dispone anche di una stazione ferroviaria che consente collegamenti non solo con le principali cittadine pugliesi come Bari, Lecce, Foggia, Trani e Barletta ma anche con località del centro Italia come Bologna, Ancona, Rimini. L’aeroporto più vicino è quello di Bari che dista circa 22 km dalla Molfetta ma che non è direttamente collegato a questa.

Meteo Molfetta

Che tempo fa a Molfetta? Di seguito le temperature e le previsioni meteo a Molfetta nei prossimi giorni.

lunedì 26
20°
23°
martedì 27
21°
26°
mercoledì 28
21°
26°
giovedì 29
23°
26°
venerdì 30
22°
26°
sabato 1
22°
25°

Dove si trova Molfetta

Molfetta è una cittadina pugliese che si affaccia sul Mar Adriatico e che si trova incastonata tra le cittadine di Bisceglie e Giovinazzo. La città dista 35 km da Barletta, 32 km da Bari e 107 km da Foggia.

Vedi gli alloggi in questa zona

Località nei dintorni